fbpx

Libri di finanza personale

Leggere libri sulla finanza personale, investimenti e la gestione dei soldi ha significativamente migliorato la mia vita finanziaria e personale. Anche se può sembrare superficiale, il rapporto con i soldi è un aspetto importante. Riuscire a essere finanziariamente sereni è uno dei (evidentemente non l’unico) requisiti per raggiungere la propria felicità personale.

Ormai sono passati parecchi anni da quando ho preso in mano il primo libro durante un periodo di “pausa” lavorativa e da allora continuo a leggere avidamente. Questa abitudine mi ha permesso di riscoprire il piacere della lettura, tanto da renderla oggi uno dei miei hobby principali. Da quando leggo e metto in pratica quello che imparo grazie a libri su investimenti, educazione finanziaria, risparmio, etc, mi ritengo una persona più felice e padrone del mio futuro.

Per questo motivo voglio condividere questa mia passione con te. In questa pagina ti elencherò alcuni trai i migliori libri sugli investimenti, libri sui soldi e su come migliorare il modo con cui pensi al denaro. Spero possa esserti utile tanto quanto lo è per me.

Sommario


Breve storia dell’euforia finanziaria – John Kenneth Galbraith

libri di finanza personale

Galbraith è stato un importante economista, diplomatico e intellettuale canadese autore di opere di grande successo tra cui Breve storia dell’euforia finanziaria.

In poco più di un centinaio di pagine, l’autore spiega quali sono i meccanismi attraverso cui la speculazione finanziaria crea le cosiddette “bolle” di cui spesso leggiamo sui giornali.

Si tratta di un libro importante che consiglio di leggere a chiunque voglia affacciarsi al mondo della finanza personale e degli investimenti.

In Breve storia dell’euforia finanziaria l’autore spiega come e perché le crisi finanziarie accadono in modo regolare evidenziando la fisiologica e graduale perdita di razionalità da parte degli investitori. Lo fa utilizzando esempi concreti a partire dalla bolla dei Tulipani in Olanda nel diciassettesimo secolo fino ad arrivare quasi ai giorni nostri con la crisi degli anni 80.

Sebbene sia stato scritto nel 1990, il libro tratta tematiche molto attuali tra cui:

  • Il fatto che gli individui hanno una scarsa memoria storica delle crisi finanziarie e dimenticano sistematicamente le cause e gli effetti delle bolle scoppiate nel passato
  • Che quando i mercati crescono l’opinione pubblica non lascia spazio a chi predica maggior cautela
  • Che gli individui pensano erroneamente che ci sia un legame tra intelligenza e avere tanti soldi

Se ti stai avvicinando al mondo degli investimenti, ti consiglio d’inserirlo tra i primi libri di finanza personale da leggere nella tua lista. Non te ne pentirai!

La psicologia dei soldi – Morgan Housel

libri di finanza personale

“La Psicologia dei soldi” (titolo originale: “The Psychology of Money”) di Morgan Housel è un libro che approfondisce gli aspetti psicologici ed emotivi della finanza personale.

Uno dei temi chiave del libro è l’idea che la nostra prospettiva sul denaro sia modellata dalle nostre esperienze e dalle storie che ci raccontiamo. Housel sostiene che il modo in cui pensiamo al denaro è spesso influenzato dalle persone che ci circondano, così come dai media e dalle norme sociali. Ad esempio, le persone che sono cresciute in povertà possono avere un rapporto diverso con il denaro rispetto a quelle che sono cresciute nella ricchezza, e questo può influenzare le loro decisioni finanziarie più avanti nella vita.

Un altro tema importante nel libro è l’idea che le nostre emozioni svolgano un ruolo importante nelle nostre decisioni finanziarie. Housel sostiene che le persone spesso prendono decisioni finanziarie basate sulle proprie emozioni piuttosto che sul pensiero razionale, il che può portare a decisioni sbagliate. Pensa a chi tende a fare acquisti impulsivi quando è afflitto/a da ansia o depressione, oppure a chi si indebita troppo quando è ottimista riguardo al futuro.

Il libro esplora anche l’idea che la nostra prospettiva sul denaro sia plasmata dal nostro orizzonte temporale. In particolare, chi ha una prospettiva a lungo termine sul denaro tende a prendere decisioni finanziarie migliori rispetto a quelle che hanno una prospettiva a breve termine. Si tratta di un tema cardine della finanza personale e che puoi approfondire leggendo altri post come questo.

Altri temi molto interessanti che vengono trattati nel libro sono come il livello di alfabetizzazione finanziaria e il nostro sistema valoriale influisce sulle decisioni finanziare.

Nel complesso, “The Psychology of Money” è un libro stimolante e ben scritto. Ti consiglio di leggerlo se ti interessa capire quali sono i fattori psicologici ed emotivi che danno forma al nostro rapporto con il denaro. La comprensione di questi fattori può esserti molto d’aiuto nel prendere decisioni finanziarie migliori e migliorare la tua felicità finanziaria.

Il milionario della porta accanto – Thomas J. Stanley e William D. Danko

libri di finanza personale

“Il Milionario della porta accanto” (titolo originale: “The Millionaire Next Door”) è un libro scritto da Thomas J. Stanley e William D. Danko che approfondisce le abitudini e le caratteristiche dei benestanti negli USA.

Il libro, pubblicato per la prima volta nel 1996, si basa su uno studio di numerosi milionari americani condotto dagli autori per diversi anni. Sebbene parli degli americani, il libro fornisce degli spunti estremamente interessanti che ritengo siano validi anche per noi italiani.

Di seguito ti riassumo alcuni degli aspetti più interessanti:

  • Gli autori hanno scoperto che, contrariamente a quanto molti pensano, la maggior parte dei milionari si è fatta da sé e proviene da ambienti della classe media (per intenderci, non è gente che è ricca perché ha ereditato).
  • Il libro ha anche scoperto che molti milionari vivono al di sotto delle proprie possibilità ed evitano acquisti appariscenti e costosi. Per intenderci, è gente che sebbene possa permettersi una Ferrari, sceglie di usare una Toyota. Questo sia perché ha un costo di gestione nettamente inferiore ma, soprattutto, perché non trovano utile dimostrare la propria ricchezza o status attraverso il lusso.
  • Più in generale, il libro sottolinea l’importanza che la frugalità e cultura del risparmio hanno avuto nella creazione della loro ricchezza. Per loro è stato fondamentale avere una prospettiva a lungo termine e non essere influenzati dal tenore di vita altrui, specialmente con l’aumentare del reddito familiare.
  • Un’altra scoperta chiave del libro è che molte persone benestanti hanno una forte etica del lavoro, sono altamente istruite e tendono a investire i propri soldi con saggezza per accumulare ricchezza nel tempo.

Nel complesso, l’ho trovato una risorsa preziosa per chiunque desideri comprendere le abitudini e le caratteristiche non solo di chi è diventato ricco, ma soprattutto di chi ha saputi gestire e accrescere i propri soldi nel tempo. Non guasta il fatto che è stato scritto in uno stile di facile comprensione e ricco di esempi di vita reale.

I will teach you to be rich – Ramit Sethi

libri di finanza personale

Disponibile solo in inglese ma scritto in modo semplice e quindi facile da leggere se si mastica un po’ la lingua. Si tratta di un best seller americano contenente una vera e propria guida su come liberarsi dai debiti, ottimizzare le proprie spese personali, investire i risparmi nel lungo termine e generare più reddito per essere realmente padroni della gestione dei propri soldi. Una guida pratica che cambierà la vostra visione su come gestire al meglio i soldi.  

L’investitore intelligente – Benjamin Graham

libri di finanza personale

Un libro cult scritto dal mentore di Warren Buffet e considerato da quest’ultimo come “il migliore libro sugli investimenti che sia mai stato scritto”. Il libro spiega la filosofia del “value investing” e qual’è la differenza tra investire e speculare (leggi questo articolo se ti interessa saperne di più sulla speculazione).insegna alcuni principi fondamentali dell’investimento tra cui come investire in azioni ed obbligazioni, la costruzione di portafogli, gli errori che l’investitore di lungo termine deve evitare. La Bibbia per chi vuole imparare ad investire.

Il piccolo libro dell’investimento – John C. Bogle

libri di finanza personale

Scritto dal fondatore del Vanguard Group, una delle più importanti aziende di asset management e tra i maggiori sostenitori dell’investimento passivo (index investing). Il libro aiuta a comprendere che, a differenza delle tipologie di investimento attivo spesso proposte da broker e consulenti finanziari, per guadagnare nel lungo termine è sufficiente acquistare l’intero mercato con strumenti di investimento passivo e a basso costo. Un must-read con consigli pratici per chiunque voglia affacciarsi al mondo degli investimenti. Ho provato a riassumere una parte della sua filosofia nel post in cui ti spiego come scegliere gli ETF.

Condividi: